Dimagrire velocemente fa male? | Diario Donna


Dimagrire velocemente fa male?

I chili di troppo sono un problema importante non solo da un punto di vista schiettamente estetico. A risentire del sovrappeso è, anzitutto, la salute di chi si ritrova a convivere ogni giorno con un indice di massa corporea eccessivamente alto. È facile notare, quando si perde un po’ di peso, quante ripercussioni la ritrovata forma fisica abbia sulla qualità della vita, sulla qualità del sonno, sull’energia che si ha a disposizione e sul proprio modo di relazionarsi a se stessi e agli altri.

dimagrire in salute

Le persone normopeso godono, indubbiamente, di una salute migliore rispetto a coloro che hanno dei chili di troppo; ovviamente lo stesso discorso vale anche nel verso opposto: le persone normopeso stanno meglio rispetto alle persone sottopeso e la forma fisica desiderata non dovrebbe mai superare determinati limiti verso l’altro o verso il basso. Spesso, anche quando i chili da smaltire non sono troppi, è facile che si vada alla ricerca di diete dimagranti molto celeri, che garantiscano risultati duraturi in virtù di un impegno intenso ma che sarà necessario solo per un breve lasso di tempo. Prima di intraprendere una dieta rapida è giusto domandarsi se dimagrire velocemente sia nocivo per la propria salute o meno.

dimagrire velocemente

Per prima cosa, quando si decide di intraprendere un percorso alimentare per raggiungere un determinato obiettivo, bisogna fare i conti con un dato di fatto: le diete ipocaloriche non sono una passeggiata sul piano psicologico. Per far sì che una dieta non diventi un incubo, ma anche per fare in modo che la perdita di peso sia duratura e che avvenga nel rispetto della propria salute, bisognerebbe evitare di dimagrire velocemente e provare a perdere peso senza stressare il proprio organismo e facendo sì che non gli manchi mai nessun nutriente. Proprio questo è uno dei problemi che si trovano alla base delle perdite di peso troppo celeri: se si dimagrisce molto in fretta spesso lo si fa evitando di assumere la giusta quantità giornaliera di calorie e privando, quindi, il proprio corpo di sali minerali e vitamine senza l’assunzione dei quali è possibile incorrere in problematiche che non andrebbero trascurate. Inoltre, mangiando molto poco, è facile che ci si disidrati e che si vada a togliere massa non solo dalle proprie riserve di grasso, ma anche dai muscoli, che in una dieta bilanciata e corretta dovrebbero essere salvaguardati.

umore e dieta

Se volessimo, poi, analizzare la questione dal punto di vista della sola salute psicologica dell’individuo, c’è da dire che non sempre giungono a buon fine le diete veloci e drastiche: un intenso periodo di privazioni alimentari è facile si concluda con meno autostima rispetto a quanta se ne avesse all’inizio del percorso intrapreso. Per dimagrire correttamente serve, anzitutto, una cosa fondamentale: il tempo. Perché disintegrarsi fisicamente e psicologicamente quando, regalando un paio di mesi in più alla dieta, è possibile raggiungere risultati duraturi e soddisfacenti? La propria salute viene prima di qualunque altra cosa: dimagrire senza farsi del male è possibile! Sicuramente un nutrizionista sa qual è la modalità di perdita di peso giusta per ogni persona che desideri intraprendere un percorso di dimagrimento: nel caso in cui non si avesse voglia di rivolgersi ad un esperto, si abbia, almeno, la cura di interpellare il proprio raziocinio.
Le diete improvvisate, povere e debilitanti non hanno aiutato mai nessuno né a star bene con se stesso né, tanto meno, a perdere peso.

Articoli interessanti:

CELLULITE? PROVATO CON LA GINNASTICA IN VASCA?
Armani Cosmetici testimonial Megan Fox
Uno sguardo alla tendenza moda capelli per l'estate 2014
Benessere con cromoterapia a Led


Commenti Chiusi.

Popular Posts

Seguici anche su:

Ultimi avventori coraggiosi:

Le ultime…

Archivi

test diario donna


.